Anshin Diary si è spostato!

memorie e appunti di viaggio di due monaci zen

vai al nuovo Anshin Diary

febbraio 2011

 

febbraio 2011- La statua del Buddha dell'altare della Buddha Hall mi è sfuggita dalla mani e la testa è andata in mille pezzi. Mi sono diperato fino alle lacrime. Neppure l'abbraccio benevolo di Gyoetsu è riuscito a consolarmi. Gli antichi maestri avrebbero sghignazzato al mio piangere per una statua di ceramica. Altri mi avrebbero bastonato per la mia disattenzione ... Intanto il Buddha mi sorrideva dai vari frammenti sparsi sul pavimento.

Qualche giorno dopo Anna, un' allieva del corso di Yoga che è restauratrice, ha restituito integrità al sorriso del Buddha  ... e al mio.

 

Doryu e Daishin - Le cose che contano nella vita:

un fratello nel Dharma e un buon piatto di pasta.

Olivia: il miglior posto dove dormire !

Scritto da