Anshin Diary si è spostato!

memorie e appunti di viaggio di due monaci zen

vai al nuovo Anshin Diary

14- 22 agosto 2007

14- 22 agosto 2007 - Campo estivo al Tempio della Gendronniére .

Questa volta come samu (lavoro) mi sono dedicato a quello che viene chiamato "foresta". Dietro questo nome evocativo si cela un'attività che consiste nel caricare su un trattore i tronchi degli alberi che vengono tagliati nella bellissima foresta che circonda il tempio, e che vengono accatastati nella segheria. Come lavoro è bello tosto, ma il bosco è bellissimo, l'aria pura e la compagnia quella giusta. Inoltre la fatica fisica aiuta a concentrarsi sul momento presente e a lasciar cadere tutti i bollori e le ruminazioni della mente che inevitabilmente sorgono durante un ritiro di pratica.

Due cose importanti ho imparato: 1) E' un lavoro che è meglio fare con una maglietta a manica lunga, altrimenti si formano sugli avambracci graffi e cicatrici degni di un aspirante suicida. 2) E' impossibile cercare di salvare tutti quei lumaconi rossastri che continuamente si trovano sotto i piedi o peggio sotto le ruote del trattore. Si fa quel che si può.

Nelle foto, un momento del lavoro e un gruppetto di compagni di foresta: un tedesco di cui non ricordo il nome ma di cui ricordo la forza sovrumana, Adriana del dojo di Fossano, e in basso Tom Hannes, responsabile del dojo di Anversa, monaco molto preparato e molto simpatico.

Scritto da