Anshin Diary si è spostato!

memorie e appunti di viaggio di due monaci zen

vai al nuovo Anshin Diary

ottobre 2007

ottobre 2007 - Il mondo intero, ed io non faccio eccezione, rimane profondamente turbato dalle immagini dei monaci birmani che marciano pacificamente sotto la pioggia sfidando le autorità militari che schiacciano il paese sotto una delle dittature più feroci del pianeta. Si scatena un interesse mediatico per il Buddhismo senza precedenti: improvvisamente i monaci buddhisti sono richiesti dalle televisioni e dai giornali più di quanto non accada a Charlize Theron per gli spot dei profumi. L'Unione Buddhista Italiana cerca di far fronte alle richieste, almeno a quelle più serie, e Gyoestsu ed io partecipiamo ad alcune iniziative di solidarietà, fra cui la marcia silenziosa per Via dei Fori Imperiali cui si riferisce la foto. Tutta questa repentina ribalta mi fa supporre che nel giro di poche settimane, l'interesse per i poveri monaci birmani (che nel frattempo pagheranno duramente il prezzo delle loro gesta) diminuirà con la stessa velocità fino a scomparire. Intanto resta la sincera partecipazione della gente che si esprime con gesti ingenui ma calorosi, come quel signore che si mi stringe la mano e mi saluta commosso: "Tanti auguri per la vostra lotta"... ed io: "Ehm... grazie... faremo del nostro meglio. " (!!!). Non mi è venuto niente di più intelligente da dire.

Scritto da