11 settembre 2010

11 settembre 2010 - Centro Zen Anshin. Incontro dei rappresentanti della Rete Buddhista dell'Italia Centromeridionale.

Agosto 2010

Agosto 2010 - Lavori di rinnovo dello Zendo. Adesso c'è un muro bianco per tutti e un posto a sedere per un'altra persona (forse due magre).

16 luglio 2010

16 luglio 2010 - Palermo. Il nostro caro Emilio, responsabile del Centro Zen Anshin di Palermo, si sposa con la sua adorata Preziosa. La cerimonia si svolge sia con il rito cristiano che con quello buddhista zen. Questo piccolo miracolo di incontro interreligioso ( più difficile da realizzare di quanto non si possa immaginare), fuori dai riflettori dei grandi eventi mediatici e spesso di facciata, è stato possibile grazie all'apertura, al coraggio e alla simpatia di Don Cosimo, parroco di frontiera del quartiere Ballarò di Palermo. Per inciso, la parrocchia è quella di San Francesco Saverio, pioniere dei primi contatti fra cristianesimo e buddhismo.

Abbracci fraterni.    

 

25 giugno - 7 luglio 2010

Tempio Zen Sanshinji - Bloomington, Indiana, USA. Finalmente passiamo un periodo di pratica presso il Tempio del maestro Shohaku Okumura. La semplicità e la profondità della pratica, il calore e il supporto del Sangha della Comunità Zen Sanshin, la discrezione e la dolcezza di Hojo-san (così tutti chiamano il maestro Okumura) e i suoi insegnamenti, diretti e illuminanti, ci toccano profondamente.

 

Eccoci arrivati ! (prima volta negli States, fra l'altro)

 

 

Tutto il Sangha di Sanshin ci ha accolto con calore; particolarmente affettuoso ed energico è stato il supporto di Sara Kaikyo Roby, che ricopriva il ruolo di shusso durante l'ango estiva.

 

   

L'altare dello zendo. Semplice ed essenziale. Specchio della Pratica.

 

 

Gincha, l'enigmatico gatto di Sanshinji

 

Gyoetsu al lavoro nel giardino di muschio. 

 

 

Con Yuko-san, moglie del maestro Okumura, infaticabile sostenitrice della vita del tempio, maestra di cucitura del Kesa, e cuoca sopraffina.

 

 

Con Hojo-san, la foto di rito al termine del ritiro.

 

  

Dopo questa esperienza, come frutto di riflessioni maturate da tempo e con la benedizione del maestro Yuno Rech, Gyoestu ed io decidiamo di continuare il nostro percorso nel Dharma sotto la guida del maestro Okumura. Il germoglio è sbocciato.