Kesa Sesshin

Pratica della Cucitura

 Ritiro di Pratica della Cucitura del Kesa e del Rakusu.

Il Kesa (o kaṣāya in sanscrito, lett. "ocra" o "arancione") è il nome giapponese della veste dei monaci buddhisti. Viene drappeggiata sotto un braccio e fissata sopra la spalla opposta. Si pensa che il Kesa sia stato modellato su indicazione del Buddha stesso che usò come ispirazione i campi di riso, che venisse cucito dai monaci e che fossero utilizzati residui di stoffe recuperati dalle immondizie o nei luoghi della cremazione, mondati e restituiti alla dimensione di utilità e bellezza, ( metafora del fior di loto che affonda le sue radici nel fango e sviluppa crescendo la meravigliosa forma del fiore coi suoi preziosi colori ). Il  Rakusu è il piccolo Kesa a cinque bande in sostituzione del Grande Kesa che viene indossato dai monaci e dai laici che hanno ricevuto i Precetti e il nome di Dharma.
Per i monaci il  Rakusu è di colore nero, per i laici blu scuro.
Nel nostro lignaggio, come in tutti i lignaggi Zen Soto che discendono da Kodo Sawaki Roshi, seguiamo la tradizione Nyoho-e, "Secondo il Dharma", che ricrea  il modello antico del Kesa secondo quelle che si dice essere state le indicazioni del Buddha stesso.
Il Nyoho-e  viene cucito a mano dal praticante stesso sotto la guida di un Maestro di cucitura o di un praticante esperto e con l'eventuale aiuto di altri membri del Sangha.
E' una Pratica impegnativa ed affascinante che porta in se il senso di manifestare la determinazione a seguire la Via, ammorbidendo  le proprie resistenze, mettendo in atto una vera e propria Pratica della Pazienza insieme alle Perfezioni del Dono e dello Sforzo .

 

Donazioni

Sostieni Insegnamento e Pratica al Centro Zen Anshin